Interventi straordinari a sostegno del reddito dei lavoratori–Misure di rafforzamento della prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro

É stato sottoscritto in data 23 settembre 2020, tra Confcommercio Imprese per l'Italia provincia di Ravenna e Filcams Cgil provincia di Ravenna, Fisascat Cisl Romagna e Uiltucs Uil provincia di Ravenna un Accordo Straordinario di sostegno al reddito per lavoratori e aziende per fronteggiare la crisi causata dall’emergenza epidemiologica ancora in corso. In questa pagina è possibile consultare l’Accordo Territoriale, il Regolamento di attuazione e la modulistica.

Gli interventi a sostegno del reddito da parte di EBT provincia di Ravenna riguardano i seguenti casi:

  • Sospensione dell’attività lavorativa

In caso di sospensione dell’attività lavorativa EBT erogherà un contributo pari al 60% della normale retribuzione (art. 206 CCNL TDS) lorda persa per un periodo massimo di 30 giorni, nei limiti dei fondi a tal fine destinati. Il periodo massimo può essere prorogato di ulteriori 15 giorni per il perdurare delle condizioni che hanno determinato la sospensione o se le ordinanze istituzionali dovessero prevedere la chiusura di determinate e specifiche attività.

Il contributo è riconosciuto ai dipendenti a tempo indeterminato e a tempo determinato fino al termine pattuito in forza al momento dell’evento e che non abbiano altri interventi sospensivi in corso della prestazione lavorativa (ad es. malattia/aspettativa/congedi, ecc.).

  • Contributo Solidaristico

Ai lavoratori dipendenti delle aziende iscritte all’Ente in data antecedente al 23 Febbraio 2020, che abbiano subito una sospensione e/o riduzione dell’attività lavorativa a seguito dell’emergenza epidemiologica e che hanno avuto accesso alle prestazioni per causale COVID 19 di Assegno Ordinario riconosciute dal Fondi di Integrazione Salariale (FIS), CIGO, nonché CIG in deroga, verrà erogato un contributo massimo di:

-150 euro nel caso di sospensione/ riduzione mensile maggiore del 33% e fino al 66%;

- 200 euro in caso di sospensione/riduzione mensile oltre il 66%.

Il contributo sarà erogato per il tramite del Datore di lavoro nei limiti della retribuzione effettivamente persa nel rispetto dei massimali sopra indicati. Il contributo verrà riproporzionato nel caso di contratto a tempo parziale, e sarà assorbito fino a concorrenza nel caso in cui il datore di lavoro abbia integrato l’ammortizzatore sociale nel mese di riferimento specifico.

  • Spese aziendali

Il contributo sarà erogato alle aziende che ne faranno richiesta, operanti nella provincia di Ravenna, che applicano integralmente il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da Aziende del Terziario della Distribuzione e dei Servizi del 30/07/2019, ivi compresa la parte obbligatoria, e che siano in regola con il versamento dei contributi previsti per l’Ente Bilaterale della provincia di Ravenna.

Saranno ammesse a contribuzione le spese aziendali per un importo pari al 40% e comunque non superiore ai 500 euro al netto dell’Iva della spesa complessiva sostenuta e debitamente documentata. Per le aziende che occupano fino a 5 dipendenti non si applica il parametro percentuale fino a 200 euro della spesa complessiva ammissibile al contributo di EBT provincia di Ravenna. Tali spese devono essere sostenute dal 23/2/20.

 

La scadenza per la presentazione delle domande è il 30/11/2020.

Europe, Rome

Utilizziamo in questo portale solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori ex art. 13 D.Lgs. 196/2003 e comunque Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito. I cookies sono dei semplici file di testo non necessariamente invasivi. Per esempio se clicchi nel pulsante OK, ho capito! un cookie si installerà nel tuo browser e il sistema sarà in grado di capire che tu hai già letto queste note o che comunque conosci la materia ed eviterà così di mostrarti questo fastidioso avviso tutte le volte che cambierai pagina o nelle visite successive al nostro sito.

È comunque possibile disabilitare i cookies direttamente dal proprio browser. Per informazioni più dettagliate in riferimento alle opzioni di disabilitazione dei cookies ecco l'elenco dei link per la configurazione dei browser.

Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera