Chi siamo

organismo paritetico previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del settore del Terziario

L'Ente Bilaterale della Provincia di Ravenna, costituito il 22 febbraio 1997, è un organismo paritetico previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del settore del Terziario

Nel nostro caso, le parti che hanno dato vita all’Ente Bilaterale del Terziario, Distribuzione e Servizi sono Confcommercio da un lato e le tre organizzazioni sindacali di categoria Filcams-Cgil Fisascat Cisl Uiltucs Uil dall’altro.

 

L'E.B.T. promuove e/o gestisce, a livello locale:

Iniziative in materia di formazione e qualificazione professionale anche in collaborazione con le Regioni e gli altri Enti competenti. 

Tale formazione è finalizzata alla riqualificazione ed alla creazione di figure professionali, sia degli imprenditori che dei lavoratori, per incentivare la competitività delle aziende, salvaguardare ed incrementare i livelli occupazionali esistenti.

Iniziative finalizzate al sostegno temporaneo del reddito dei lavoratori Interventi anche per favorire la creazione di nuove imprese, per stimolare nuova imprenditorialità e l’inserimento occupazionale di soggetti senza lavoro.

A tal fine elabora progetti sperimentali relativi ad un sistema organizzato di tutoraggio ed elabora le convenzioni da sottoscrivere tra i soggetti interessati..

L’E.B.T istituisce l’Osservatorio del Mercato del Lavoro, che costituisce lo strumento per lo studio delle iniziative adottate dalle Parti in materia di occupazione, mercato del lavoro, formazione e qualificazione professionale, realizzando una fase di esame e di studio idonea a cogliere gli aspetti peculiari delle diverse realtà presenti nel territorio ed a consentire la stima dei fabbisogni occupazionali.

Promuove iniziative di studio, analisi e ricerche sul mercato del lavoro, al fine di orientare e favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro (anche rispetto ai lavoratori extracomunitari), nonchè di verificare le esigenze di formazione e di qualificazione reclamate dalle diverse esigenze territoriali, settoriali e/o di comparto

Riceve le intese realizzate a livello territoriale che determinano, per specifiche figure professionali, periodi di apprendistato più ampi di quelli previsti dal CCNL.

Esprime, attraverso l’apposita Commissione Paritetica Provinciale, parere vincolante di congruità sulle domande presentate dai Datori di Lavoro che intendono assumere apprendisti i relative al rapporto di apprendistato. inoltre, sempre attraverso l’apposita Commissione Paritetica Provinciale, le funzioni previste dal TITOLO VI°- A Prima Parte (Contratti a tempo Determinato) del C.C.N.L.

E’ la sede per lo svolgimento delle funzioni dell’Organismo Paritetico Provinciale per la sicurezza sul lavoro